Balene di Montagna si riunisce periodicamente in assemblea ed è coordinata da un Consiglio Direttivo composto da tre membri eletti direttamente dai soci. Chiunque può iscriversi semplicemente fornendo i propri dati a:

Associazione di Promozione Sociale
"Balene di Montagna"

Viale Stazione 4
38052 CALDONAZZO (Tn)

CF e p.IVA 02179770223


Cosa

Tre giorni d’estate, sul Lago di Caldonazzo, per provare ad unire le persone sulla base dell’amore più bello che esiste: quello per le storie. Le nostre vite sono fatte di storie, ogni esistenza comincia con un racconto. Per questo
TrentinoBookFestival vuole essere una vera e propria Festa delle Storie e della Letteratura.
Un’occasione di vera divulgazione e pedagogia culturale, di promozione della lettura nel Paese europeo in cui si legge meno.


Perché

Alla base del
TrentinoBookFestival c’è la voglia di tutelare, rivalutare e preservare dall’oblio l’oggetto libro, nell’ambito del territorio trentino e – più in generale – di montagna. In un Paese dove vengono organizzati 30mila eventi culturali all’anno (7000 solo inerenti la letteratura), dove dei piccoli editori si parla solo quando vengono acquisiti da una major del settore, in un’epoca in cui anche il mercato editoriale è informato ai principi della massima redditività e del commercio “mordi e fuggi”, intendiamo riscoprire una dimensione in cui il libro sia il mezzo per parlare di un territorio e per raccontarne la bellezza. Vogliamo, inoltre, che il libro trentino trovi nel TrentinoBookFestival il suo nido comodo, un piccolo punto di riferimento per bibliofili e per amanti del libro. In una parola: fare promozione del territorio attraverso i libri.
Il Trentino è oramai noto ovunque per le sue bellezze paesaggistiche, per i prodotti enogastronomici, per la kermesse dedicata all’economia e per qualche altra manifestazione.
TrentinoBookFestival vuole riempire una lacuna: quella relativa ai libri e alla letteratura: la madre di tutte le Culture.


Per chi

TrentinoBookFestival vuole rivolgersi in particolare al lettore disperso, privo di rappresentanza, poco amante di quiz culturali radiofonici, scarso frequentatore di inserti-libri dei quotidiani, che sa a malapena dei festival letterari, ma che legge un discreto numero di romanzi e di saggi, e qualche volta se ne fa volentieri modificare l’esistenza.
Quel lettore sa che cultura è sempre anche trasformazione di sé, fatica, interrogazione: proporre un suo surrogato indolore e spettacolare, già bell'e pronto non è esattamente “fare cultura”.
Chi partecipa al
TrentinoBookFestival deve sapere da subito che la letteratura autentica, e quindi la cultura, danno contemporaneamente incanto e turbamento, felicità e disagio. Che non è partecipando ad un Festival che si diventa creativi. Un evento culturale non deve garantire nessuna patente di creatività, ma ricentrare la questione: i libri vanno letti, dall’inizio alla fine. La cultura va formata, non acquisita a dispense. L’attenzione va coltivata e difesa.


Chi e cosa

Scrittori, filosofi, giornalisti, poeti, artisti si alterneranno in un palco ideale dove non esisteranno differenze di ruolo o di potere editoriale, ma dove suonerà la parola di una cultura che si confronterà per necessità, verità e vocazione, con i problemi reali del nostro tempo.

Ma
TrentinoBookFestival ambisce anche ad essere un luogo di dialogo fra diverse discipline e diversi modi di porsi nel mondo culturale; al professore universitario segue lo scrittore, il viaggiatore, lo sportivo; alle discussioni serrate, gli spettacoli teatrali, le mostre, gli aperitivi con l’autore. Per portare le parole ovunque, per una commistione virtuosa tra linguaggi, per un’idea vitale e “compromessa” di cultura. Un luogo nuovo per le idee, per le parole, per i racconti, per tutte le forme della creatività.


Dove

Annodare discorsi antichi con novità editoriali, stimoli culturali che attraversano i secoli con l’ultima discussione della terza pagina di un quotidiano, proporre idee, soluzioni, prospettive insolite e nuove, questo sarà il lavoro di
TrentinoBookFestival. Un Festival per leggere, conoscere, ascoltare. Un Festival, soprattutto, per comunicare e per gustare la località e la provincia che lo ospitano: scoprendo una delle regioni più belle e affascinanti d’Italia e piccoli e preziosi centri storici posti in riva ad uno splendido lago.
Incontrare il celebre scrittore in un portico del centro oppure l’autrice del momento in riva al Lago di Caldonazzo, o ancora, ascoltare il giornalista che presenta il suo romanzo accovacciati in terra, gustando un aperitivo al tramonto. Infine, scambiare opinioni con l’autore di quel libro che tanto ha fatto discutere a tarda serata, in una vecchia cantina del paese. Momenti pregni di vita e di racconto, per sfuggire alla distrazione e alla noia.


Balene di Montagna

È un’Associazione di Promozione Sociale, senza scopo di lucro, sorta a Caldonazzo per iniziativa di un gruppo di persone amanti dei libri e delle storie, con la finalità di organizzare una grande manifestazione letteraria: il Trentino Book Festival.
Tutto rigorosamente all’insegna del volontariato.