Stefano Zangrando

Nato a Bolzano nel 1973, è fra i coordinatori del Seminario Internazionale sul Romanzo all’Università di Trento e membro del direttivo dell’Unione Autrici Autori del Sudtirolo. Come critico pubblicista collabora o ha collaborato con varie testate cartacee e on line, tra cui Alias, Il manifesto, Lettera internazionale, Nuova prosa, Nazione indiana e Doppiozero. Ha tradotto dal tedesco testi di Ingo Schulze, Michael Krüger, Katja Lange-Müller, Peter Handke, Kurt Lanthaler, Marica Bodrožić e altri. Nel 2008 ha ottenuto una borsa di scrittura dell’Accademia delle Arti di Berlino, nel 2009 il riconoscimento “nuove leve” del Premio italo-tedesco per la traduzione letteraria. Tra le sue pubblicazioni in volume Il libro di Egon (romanzo, 2005), Aspetti della teoria del romanzo (saggio, 2006), Quando si vive (racconti, 2009) e Amateurs (romanzo, 2016). Vive e lavora come docente e mediatore letterario fra il Trentino-Alto Adige e Berlino.