ANTONELLA BECCARIA: “MORIRE AL CAIRO”, I TROPPI PERCHÈ SULLA FINE DI GIULIO REGENI

In collaborazione con Amnesty International, il TBF dedicherà un evento allo studente italiano morto in Egitto

Quando Giulio Regeni viene trovato morto, in una mattina di inizio febbraio, è subito evidente che molti conti non tornano. Chi ha fatto scomparire il giovane studioso? Perché è stato torturato? Qual è il coinvolgimento dello Stato egiziano? Il passare dei giorni non contribuisce a creare chiarezza, anzi, è fortissima la sensazione di trovarsi di fronte a spiegazioni di comodo. Dove sta la verità? Chi era Regeni, di che cosa si stava occupando in Egitto? Che rapporto ha la sua uccisione con altre violazioni dei diritti umani perpetrate nel Paese? Antonella Beccaria e Gigi Marcucci hanno condotto un’inchiesta approfondita e rigorosa, scavando in Italia e in Egitto, per cercare di portare chiarezza in questa oscura vicenda. E sarà proprio Antonella Beccaria che tenterà di chiarirci alcuni dubbi al Trentino Book Festival. Un modo anche per ricordare questo ragazzo italiano finito forse in qualcosa di più grosso di lui. Giornalista e scrittrice, la Beccaria lavora per testate giornalistiche e trasmissioni televisive nazionali. Insegna nell’area “non fiction” della Bottega Finzioni, la scuola di scrittura fondata da Carlo Lucarelli, e ha pubblicato diversi libri su stragi, terrorismo, strategia della tensione e malaffare politico. È coautrice di "Alto tradimento" (Castelvecchi 2016).

LEGGI TUTTO…

"I SOGNI SON DESIDERI". IL CLAMOROSO, IRRESISTIBILE CASO DELLE FUNNE DI DAONE

Katia Bernardi e le sue donne sbarcano al TBF17

Le Funne, il gruppo di donne del circolo pensionati Rododendro di Daone, sono diventate un assoluto fenomeno mediatico, tanto da richiamare ai piedi dell’Adamello anche una giornalista della Bbc. Katia Bernardi fa la regista da 18 anni e grazie alle Funne di Daone ha “spiccato” il volo in ambito artistico con un film andato su piccolo e grande schermo ed un libro edito da Mondadori. Dopo tanto successo, il TrentinoBookFestival non poteva certo esimersi dall’invitare Katia e le sue donne e per giugno non possiamo che aspettarci fuochi d’artificio. Perchè con le Funne tutti i sogni possono avverarsi. Ad esempio il 18 gennaio alla “prima” del film all’Astra di Trento le donne della Valdaone avrebbero voluto come ospite Gianni Morandi...
Troviamo Katia al telefono a Torino, sua seconda patria, tra una presentazione del libro al Circolo dei lettori e una chiamata con il commercialista.
Le Funne continueranno il loro tour anche in giro per l’Italia… Sono venute a Trento ed anche a Roma. Per un periodo hanno ricevuto moltissimi inviti, ma in questo minitour andrò da sola. Dopo Trento ci sono state proiezioni a Rovereto, Roma, Torino e quindi ce ne saranno anche a Genova, Firenze, Bologna, Milano. Con il passaparola ci sono sempre più sale che chiedono di poter mostrare il film.

LEGGI TUTTO…

JOSEPH JOFFO AL TBF17: "UN SACCHETTO DI BIGLIE" PER NON DIMENTICARE

Al Festival la preziosa testimonianza dell'autore francese
Ventisette gennaio, Giorno della Memoria. È il momento ideale per annunciare uno degli ospiti più attesi di questa VII edizione. "Un sacchetto di biglie" è l'autobiografia di un ebreo che racconta la propria infanzia e le persecuzioni subite nella Francia occupata dai tedeschi duante la seconda guerra mondiale. Dalla fuga da Parigi alla ricerca di un rifugio fino alla salvezza definitiva avvenuta grazie all'intervento di un sacerdote cattolico, il coraggio di due fratelli disposti ad affrontare le situazioni più pericolose per salvarsi e le esperienze che li fanno maturare nonostante la giovane età.

LEGGI TUTTO…

GLI ODORI DELLA FABBRICA, IL SAPORE DELL'INGIUSTIZIA, IL PROFILO DELLA NOSTALGIA

Andrea Nicolussi Golo torna al Trentino Book Festival
Andiamo ad incominciare, dunque. Tradizione vuole che il programma venga svelato un palmo per volta. E il primo svelamento riguarda un titolo, un autore e un editore tutti molto interessanti. Stiamo parlando del romanzo “Di roccia di neve di piombo” di Andrea Nicolussi Golo che sarà alla VII edizione del Trentino Book Festival (15-18 giugno). In quest’epoca leggera, fatta di fumo, di scontri ottusi tra "sì" e "no", capita che cgiunga tra le mani un libro santo. No, non è la Bibbia e nemmeno il Corano, ma del volumetto rosso pubblicato da Priuli & Verlucca, nella Collana I Licheni. Libro “santo” nel senso di separato, lontano dalla miserie umane. Sebbene di miserie umane narri. Di desiderio di redenzione, di utopia, di rivolta sociale.

LEGGI TUTTO…